Get Adobe Flash player

 

 

Attivo il ripetitore VHF "IR9AR" R5 alfa 145.7375 shift -600  tono 77,0 Hz - Conferenza  *ITARADIO*  A.I.R.C.I.N.  Sistema Echolink   (M.Aquilone)

Attivo il ripetitore UHF  "IR9UBI"  RU5 430.125 schift +1.600 tono 77.0 hz -Sistema Echolink  (Avola città)

Attivo Trasponder VHF 144,6625 Mhz -UHF 430.125 Mhz  (M. Aquilone)

Attivo Hot Spot  rete digitale D-STAR VHF 144.700 Mhz  IT9UQI  (M.Aquilone)

 

Guida al software Echolink

Guida al software echolink

Questo programma per PC come l'e-QSO permette di comunicare via informatica (in voce) con tutto il mondo, unitamente alle GATEWAY (porte di accesso radio) l'echoLink e' senza dubbio un programma per Pc piu' completo dell'e-QSO,in quanto il programma permette un controllo remoto tramite l'invio di toni DTMF per chiamare il nodo oppure il corrispondente che si vuole contattare, ad ogni operatore viene assegnato dal sistema un numero (generalmete cinque cifre che gli serviranno ad essere identificato, questo dopo che gli e' stata convalidata la richiesta di accedere al sistema).Il programma occupa uno spazio di memoria quadruplo rispetto all'e-QSO i valori di spazio di memoria occupati rispettivamente sono: (e-QSO 383 KB) (EchoLink 1,77 MB).Far funzionare questo programma richiede una maggiore conoscenza dell'informatica in generale. Do per sommi capi le funzioni di aiuto del programma stesso, tradotte dall'inglese dallo scrivente. Precisando che per chi volesse scendere in dettagli le istruzioni in inglese sono molto numerose.




ECHOLINK INTRODUZIONE
Echo e'un software per radioamatori occorrente al PC per comunicare in modo misto, computer e radio con tutto il mondo.
Questa sezione introduce alla capacità dell'echolink ed alle operazioni necessarie richieste dal sistema.

SETUP INIZIALE
Come prima cosa occorre caricare il programma sul PC, seguendo le istruzioni che compariranno sulle finestre durante le operazioni di caricamento.

MODE
Per prima cosa dovrà essere stabilito se il collegamento
dovra' essere fatto come utente del computer oppure con la radio che e' connessa al computer,questo se hai scelto sysop mode.

User MODE
Scegliere modo utente se si e' esperti con il proprio PC
per effettuare collegamenti con echolink usando il microfono e l'altoparlante del PC per comunicare.
Questa opzione e' utile quando non si sa o non vi e' la possibilità di collegare il computer al ricetrasmettitore.
Effettuando la operazione di cui sopra vi sarebbe la possibilità di poter creare un Link o un Ripetitore

SYSOP MODE
Scegliere questo modo se hai collegato il tuo ricetrasmettitore al PC (oppure se hai intenzione di collegarlo). Così facendo potrai creare un Link o una Gateway (porta di accesso radio) utile ad altri utenti che volessero accedere alla tua Gateway per comunicare su Internet tramite il tuo PC. Questo modo di operare richiede la necessità di poter interfacciare il PC con il ricetrasmettitore.
Per maggiori informazioni vedi : INTERFACING.

CUSTOMAIZE
Ti sarà richiesto quale tipo di collegamento su Internet prevedi di utilizzare, l'impostazione certa di Echolink sarà adattata a seconda che tu stia utilizzando un collegamento "lento" (ad esempio come una telefonata su Internet) oppure che tu stia utilizzando un sistema di comunicazione "veloce" con modem e linea specifica per l'alta velocità per la trasmissione e ricezione dei dati.
Al programma dovrai specificare quale tipo di connessione hai.

INTERFACE
Se scegli il modo sysop ti sarà richiesto quale tipo di interfaccia utilizzerai ? E quale porta comune del PC utilizzerai ? Ti saranno mostrate le porte comuni dal n. 1 al n. 8 anche se la porta comune n. 8 non potrà essere usata dalla tua macchina. Siate certi di aver scelto la porta comune corretta e verificare che questa porta non sia occupata da altre applicazioni.

Per maggiori informazioni per l'utilizzo dei vari tipi di interfaccia supportati dal programma di Echolink vedi Interfacing.

IMPORT
Se hai utilizzato precedentemente echolink sullo stesso computer il tutto sara' facilitato dalla installazione del programma echolink allo stesso modo importando la tua impostazione, a meno che tu non abbia motivi specifici per iniziare un'impostazione diversa con la scelta "importare" con questa opzione il cambio puo' essere fatto successivamente.

SETTING
Se non hai utilizzato precedentemente echolink o scegli di non importare l'impostazione originale, ti sarà richiesto
di immettere qualche informazione in merito alla tua stazione.

CALLSIGN
Scrivi il tuo indicativo radio-amatoriale esattamente nella apposita casella specificando come desideri essere registrato. Se sei già stato registrato usare lo stesso indicativo precedente. Il nominativo deve essere almeno di tre lettere senza punteggiatura e spazi vuoti eccetto che fra il prefisso e il suffisso vi può essere uno spazio di divisione. Se sei esperto ad usare il modo utente puoi omettere di indicare il tuo suffisso e inserire una "L" o una "R", questo sempre se stai lavorando in modo Sysop e servirà ad indicare che la tua stazione e' un Link se indicato con la "L" e lavora su frequenza simplex (e darà la possibilità ad altri di connettersi su Internet tramite il tuo ricetrasmettitore) se invece tu metterai la "R" il tuo ricetrasmettitore dovrà lavorare su due frequenze differenziate come appunto lavorano i ripetitori ed avrà la possibilità di essere agganciato ad una catena di ponti radio.

PASSWORD
Se hai registrato precedentemente il tuo indicativo radio-amatoriale sul programma echolink, immetti la tua password originale sul programma, altrimenti scegli un'altra password che tu puoi facilmente ricordare la quale ti sarà assegnata come la hai registrata.

NAME
Inserire il proprio nome nel programma ed esso apparirà sullo schermo del corrispondente una volta stabilito il collegamento.

LOCATION
Immetti questa informazione da dove trasmette la tua stazione, questa apparirà sullo schermo dei corrispondenti che sono in lista sul tuo schermo.

E MAIL ADDRES
Immettere il proprio indirizzo e-MAIL (facoltativo) nel programma questo indirizzo (se inserito) sarà visto dai corrispondenti e gli sarà utile se volessero contattarti.

REGION
Sul programma dovrà essere specificato in quale regione del Mondo ti trovi. Questa informazione e' necessaria per scegliere il Server più vicino al tuo sistema echolink e quindi il Server da utilizzare.
Tutti i Server portano le stesse informazioni e questa funzione non e' particolarmente critica, ma può essere produttiva per il ripristino dell'elenco delle stazioni collegate al sistema echolink.

BASIC OPERATION
Questa sezione indica come usare le funzioni di base di echolink. Nella parte superiore della finestra del programma echolink, vi sono delle Icone che indicano le varie funzioni del programma stesso, e' opportuno conoscerle tutte.

CALSIGN VALIDATION
Se non hai mai usato echolink il tuo indicativo radio-amatoriale, dovrà essere convalidato dal sistema.
Questo e' necessario per avere l'abilitazione ad usarlo.
Questo processo di convalida può richiedere alcuni minuti o anche alcune ore, dato che ogni chiamata e' esaminata individualmente. Durante questo periodo l'area dell'elenco delle stazioni sarà bianco oppure può mostrare un messaggio che indica che il tuo nominativo e' stato convalidato. Una volta che la convalida e' completata sullo schermo si vedrà l'elenco delle stazioni
ciò ti darà la possibilità di fare Qso su echolink.
NOTA per maggiori informazioni sulla convalida del nominativo vai sul sito WEB echolink callsign validation.

CONNECTING TO A STATION
Per collegare una stazione vedi sulla finestra dello schermo l'elenco dei partecipanti e scrollando la barra clicca una sola volta sulla stazione che vuoi collegare così facendo si fermerà lo scrollo della barra, adesso dovrai fare un doppio clic sul corrispondente che vorrai contattare attendere qualche secondo il segnale acustico di connessione effettuata, dopodichè sarai in contatto diretto con il corrispondente desiderato.
Negli Stati Uniti alcune versioni del programma echolink permettono di chiamare il corrispondente o il nodo interessato con toni DTMF. Se dopo circa 30 secondi vedi il messaggio "disconnesso" vuol dire che il (time out) interruttore a tempo ti ha disconnesso ciò vuol dire che il tentativo di collegare la stazione non e' riuscito. Questo può succedere per varie ragioni, ad es. l'altra stazione può aver effettuato un'altro contatto appena registrato sul sistema, un'altra ragione potrebbe essere che sul sistema si e' creato il "fire wall " o muro di fuoco, causato da forti disturbi nelle comunicazioni di dati in digitale che impediscono di ricevere i segnali della stazione remota.
Se hai il sospetto che il mancato collegamento derivi da questo disturbo, vedere nel supporto di echolink "fire wall" web site.

NOTA: Su alcuni sistemi operativi e possibile disabilitare il “Fire Wall”

SPEAKING BACK AND FORTH
Una volta che sei collegato puoi conversare in un normale qso con la stazione remota. Dare un colpetto alla barra spaziatrice per attivare la trasmissione microfonica ed un'altro per interromperla, evitare di tenerla premuta. Una spia rossa si accende sulla finestra windows del programma quando la trasmissione microfonica e' stata attivata per inviare la modulazione al corrispondente. Per trasmettere la modulazione su Internet può anche essere cliccato in alto a sinistra sulla finestra di windows del programma senza usare la barra spaziatrice. Si può trasmettere solamente quando il corrispondente non trasmette. Quando altre stazioni della lista trasmettono appare una RX sullo stato della barra spaziatrice. Il livello audio trasmesso o ricevuto
viene evidenziato sulla finestra del programma echolink
con delle strisce luminose che si muovono da sinistra a destra. Se si vede che i corrispondenti stanno parlando e non viene percepita nessuna modulazione sull'altoparlante del PC, controllare il potenziometro che regola il volume della scheda audio, se la regolazione non da risultati verificare la sheda in questione. Cliccare inoltre sull'icona dell'altoparlante verrà evidenziato un cursore per il controllo volume alzarlo per una migliore uscita audio. Quando si parla al microfono il controllo di livello di modulazione deve far illuminare la striscia luminosa proporzionalmente alla intensità della modulazione stessa. Per una buona regolazione del livello audio trasmesso, andare nella sezione di windows "registratore" e regolare il cursore della intensità di modulazione microfonica per la massima deviazione della striscia luminosa sui picchi di modulazione più alti.
Se vedi che l'icona di trasmissione del programma diventa rossa quando trasmetti, ma non hai elogazione della striscia luminosa quando parli nel microfono ed hai eseguito il controllo di livello di modulazione nella sezione "registratore" verificare la scheda audio.

CHAT
Gli operatori che sono seduti vicini al proprio PC possono leggere nella lista del programma i componenti con cui possono comunicare da altri PC ma non possono sapere chi e' l'operatore che si affaccia ad un radiolink o ad una "gateway" i quali dovranno annunciarsi col proprio indicativo radio-amatoriale. Sulla finestra di windows del programma appariranno solamente le indicazioni delle gateway connesse al sistema echolink.
Un breve messaggio scritto può essere trasmesso e ricevuto dal programma echolink anche quando altre stazioni stanno trasmettendo.

DISCONNECTED
Finita la conversazione cliccare sull'icona rossa in alto della finestra di windows (broken)dovrai ascoltare il segnale acustico di disconnessione, apparirà un messaggio "disconnesso".

MODES
I modi di operare di echolink sono due e possono essere variati in ogni momento cambiando le impostazioni sulla finestra di windows del programma.

SIMPLEX LINK
E' un collegamento del PC ad un ricetrasmettitore su frequenza simplex ( la stessa frequenza alternativamente viene usata per ascoltare e per parlare) generalmente questo sistema viene fatto in ambito locale, per comunicare in modo misto es. Tizio comunica con internet dal suo PC ma anche Caio puo' comunicare via radio con internet utilizzando il link in simplex di tizio.

REPEATER
E' un collegamento fra il PC ed un ricevitore e un trasmettitore distinti e separati che lavorano su frequenze differenziate (come appunto lavorano i ripetitori). Questo ripetitore se per es. e' connesso ad internet e fosse agganciato ad una catena di ponti radio i corrispondenti anche da molto lontano potrebbero anchessi fare qso via internet. Tipico esempio (Roccaraso AQ).Nei ripetitori quando un segnale di sufficiente ampiezza arriva al ricevitore ed apre lo squelch questa apertura dello S. manda in trasmissione il trasmettitore del ripetitore. Nei ripetitori dato che sono due apparati distinti e separati RX e TX, per avere la ritrasmissione potrebbe anche essere usato il VOX (voice operated switch) del tasmettitore in unione al microfono, il VOX se ben regolato ascoltando la modulazione che proviene dall'altoparlante del ricevitore manda in trasmissione l'apparato trasmittente del ripetitore. Questo sistema non viene utilizzato in quanto introduce un'ulteriore ritardo nella commutazione RX TX del ripetitore.

INTERFACING
Come gia' detto se con il PC si lavora in modo sysop occorre interfacciare il ricetrasmettitore la quale interfaccia partendo dal ricetrasmettitore sara' connessa alla scheda audio ed alla porta seriale del PC. L'uscita audio del ricetrasmettitore e' connessa alla scheda audio del PC ingresso microfonico ( line in). L'uscita audio del PC (line out) o speaker out va connessa mediante attenuatore (potenziometro) che porti il livello audio a livello di ingresso microfonico al trasmettitore.
Alcuni computer hanno nella parte posteriore l'uscita attenuata della scheda audio, tale uscita può essere connessa direttamente all'ingresso microfonico del ricetrasmettitore.

INTERFACE TYPE
Due tipi di interfaccia sono supportati dal sistema echolink.

ASCII CONTROLLED
Questo tipo di interfaccia progettata specificamente per il collegamento fra PC e ricetrasmettitore accetta comandi in ASCII dalla porta seriale. Questo comando attraverso la porta seriale del PC, comanda l'attivazione della portante del trasmettitore. Questo sistema utilizza per il suo funzionamento anche moduli per inviare e ricevere toni DTMF. Schede DTMF sono disponibili in KIT oppure assemblate da W2REM oppure da VA3TO.
Dettagli in merito a questi moduli sono descritti in un articolo su QST del Marzo 2002.

DIRECT CONTROLLED
Questa interfaccia e' usata in comune con il PSK 31ed altri modi in digitale. Questa interfaccia attiva la portante del trasmettitore per mezzo dei contatti RTS o DTR situati sulla porta seriale del PC. (Come già detto) l'interfaccia comprende anche un attenuatore (potenziometro) per ridurre il livello audio in uscita dalla scheda audio del PC e diretto all'ingresso microfonico del trasmettitore un’ ulteriore isolamento dei segnali fra PC e trasmettitore e' richiesto, allo scopo utilizzare trasformatori di bassa frequenza rapporto 1\1. Nella interfaccia non e' incluso il decodificatore di toni DTMF comunque nel programma di echolink, nel suo software e' inserita anche la decodifica dei toni DTMF la cui funzione e' usata dal sistema quando se ne prevede la necessita'.

CARRIER DETEC
In modo SYSOP e' necessario sapere se il ricevitore del ripetitore sta ricevendo dei segnali a tale scopo sul trasmettitore del ripetitore unitamente al microfono puo' essere inserita la funzione VOX questa funzione dopo che e' stato ben regolato il tempo di ritardo (delay) attiverà la portante del trasmettitore ogni qualvolta il microfono del TX capterà dei segnali audio in uscita dall'altoparlante del ricevitore del ripetitore. Un vantaggio di usare il VOX (nei ripetitori che hanno due apparati in funzione RX e TX ) e' quello che: Questi apparati non necessitano di nessuna connessione fra di loro.Il VOX e' particolarmente usato ( come già detto ) nei ripetitori che hanno due apparati RX e TX. Il VOX attiverà la portante del trasmettitore quando un segnale di bassa frequenza di sufficiente ampiezza sarà captato dal microfono in quanto in uscita dall'altoparlante del ricevitore. Il VOX non si attiverà quando vi e' la coda di sgancio dei ripetitori la quale dura circa 10 secondi per ogni commutazione RX TX. Comunque il VOX non e' molto affidabile in quanto non riesce a discriminare un fruscio (dovuto ad assenza di portante o da inneschi vari indesiderati ) da una modulazione in uscita dal ricevitore del ripetitore. Inoltre il VOX introduce un'ulteriore ritardo
nella commutazione RX TX dei ripetitori. Alla porta seriale del PC (per evitare l'uso del VOX) può essere fatta una connessione che va al trasmettitore che attiverà la portante del trasmettitore, questo accorgimento spesso viene usato nei SIMPLEX LINK.
Molti ricetrasmettitori hanno nella parte posteriore del
pannello delle prese particolari dalle cui prese puo' essere prelevato il segnale dello stato operativo dello squelch ( on off ) la cui presa fornisce anche una tensione di ( + 5 v. o 0 v. ) a seconda dello stato in cui si trova la commutazione dello squelch, questa tensione positiva puo' essere usata per la ritrasmissione in un ripetitore con l'impiego di un solo transistor che ha la funzione di commutazione del PTT. Se si vogliono utiulizzare i contatti della porta seriale CD, DSR, o CTS per la ritrasmissione in un Simplex link il programma echolink prevede la configurazione di queste uscite della porta seriale, per configurare andare e cliccare sull'icona
tools.

NOTA: Per accelerare i tempi di convalida del proprio indicativo per poter accedere al sistema echolink fare un'immagine del frontespizio (dove figurano i dati personali) della propria licenza radio-amatoriale ed inviarla come e-mail a:
validation©echolink.org



Un interessante applicazione di Echolink è quella attuata dal Radioamatore siciliano - che sulla frequenza Radio-amatoriale di 144,700 MHz permette con il suo PC (tramite link radio) di collegarsi con vari ripetitori del Sud, Centro e Nord Italia. Ciccando “asterisco” (con microfono a tastiera munito di toni DTMF) su detta frequenza ci si accorge se il link è attivo, dopodichè si può digitare quattro volte la cifra n. 1 per connettersi ad un Repeater della zona uno stessa cosa va fatta con altre cifre per collegare i Repeater delle varie zone dell’Italia. Digitando il “cancelletto” con tastiera DTMF si disabilita la connessione ultima effettuata.
http://www.echolink.org/

Windows XP e il Firewall

Il programma per funzionare richiede l’accesso incondizionato ad internet.
A prescindere dalla connessione che abbiamo, modem 56K o ADSL, non ci sono problemi mentre se usiamo un router occorre impostare che il programma echolink deve poter “passare” verso la rete internet.
Per fare ciò è necessario specificare che le porte UDP 5198 e 5199, e la porta 5200 TCP, devono essere aperte, per cui le abiliteremo sia in ingresso che in uscita nel modo seguente:
Per cui applicheremo le seguenti regole:

  1. viene aperta nei due sensi (IN/OUT) la porta 5200 protocollo TCP;
  2. viene aperta nei due sensi (IN/OUT) la porta 5198 del protocollo UDP;
  3. viene aperta nei due sensi (IN/OUT) la porta 5199 del protocollo UDP

Se poi utilizziamo Windows XP con service-pack 2 e firewall abilitato, o un altro firewall software come ZoneAlarm, occorre specificare anche al firewall che il programma echolink deve poter uscire verso la rete internet, per cui lo abiliteremo in tal senso.
Ciò non costituisce una falla nella sicurezza perché non è possibile che entrino virus o malware nel computer tramite echolink.

Per eseguire la taraturasu echolink useremo un'altra funzione presente sempre sul sistema (*ECHOTEST*).
In pratica è una conferenza, reflector speciale (*ECHOTEST*), che non fa altro che ricevere e ritrasmette ciò che gli viene inviato, per cui basta connetterlo, trasmettere dal vostro link e poco dopo si potrà riascoltare come è la qualità dell'audio.
Eseguite la taratura per avere un audio accettabile controllando e variando anche la manopola del volume dell'apparato radio.
Una volta trovata la giusta posizione non toccatelo più.

 

PASSIONE PER ECHOLINK

PASSIONE PER ECHOLINK

 

L'Echolink è un supporto VOIP (Voice over IP) che può essere utilizzato solo da Radioamatori. E' il successore di IRLP e QSO, è ora una stabile piattaforma per comunicazioni vocali di qualità, in tutto il mondo. Il concetto su cui si basa questo sistema riguarda l'interconnessione dei punti di accesso (Stazioni Radioamatoriali) attraverso la rete Internet detti nodi. L'audio da trasmettere viene quindi convertito in Digitale, percorre la tratta necessaria sotto forma di pacchetti IP ed è infine riconvertita in un segnale analogico. Questa tecnica permettere quindi di collegare tra loro in "real time" più stazioni, anche geograficamente molto lontane, mantenendo una ottima qualità di comunicazione durante i QSO. Per accedere al sistema via Internet è necessario scaricare il programma dal sito ufficiale http://www.echolink.org/ La registrazione è molto semplice: all'avvio del programma sarà richiesto di inserire i propri dati e nel caso il vostro QRZ si colleghi al sistema per la prima volta, vi saranno inviate le informazioni per l'autenticazione. Successivamente bisogna avere la validazione, cioè consiste nell'invio ai gestori della piattaforma EchoLink (anche via posta elettronica o fax) di una copia della vostra Licenza di Radioamatore o Autorizzazione Generale e nominativo. In questo modo si impedisce ai non Radioamatori di utilizzare la piattaforma echolink. Per il corretto funzionamento del programma, occorre avere una scheda audio con microfono e altoparlanti e la possibilità di ricevere connessioni sulle porte UDP 5198 e 5199 TCP 5200 attraverso la linea ADSL. Il sistema Echolink funziona con tutte le versioni Windows.

Leggi tutto...

 

Paolo

devi fare il login ,  sotto la voce blog,  invia un articolo , ciao